Luglio

Luglio - Con le temperature estive le piante necessitano spesso di essere annaffiate abbondantemente, mattina e sera. Inoltre funghi e parassiti sono sul piede di guerra. Attenzione a riconoscere subito eventuali infestazioni per evitare il peggio.

Formiche in casa

D'estate, spesso si lasciano porte e finestre aperte per far entrare un po' di aria fresca. Le formiche ne approfittano, trovando la strada spianata verso la cucina. Il loro cibo preferito sono gli alimenti zuccherosi. Anche se in natura sono molto utili, in casa il corteo di formiche non solo è brutto a vedersi, ma anche poco igienico. Per combattere questi ospiti indesiderati, è particolarmente indicato GESAL Acchiappaformiche. Il barattolo a prova di bambino garantisce un'applicazione pulita e sicura.  

Concimare correttamente le piante verdi

Le piante verdi hanno a disposizione nel vaso una quantità limitata di terra. Durante il periodo di crescita, per uno sviluppo sano, devono ricevere un apporto di tutti i microelementi e le sostanze nutritive necessarie con la concimazione regolare. Una volta a settimana, aggiungete Gesal Fertilizzante per piante verdi all'acqua di annaffiatura. Questo fertilizzante liquido specifico ad azione rapida, con il contenuto aggiuntivo di potassio e ferro, contribuisce alla formazione di foglie più forti e più verdi. In alternativa, si può utilizzare anche Gesal Bastoncini fertilizzanti universale. Con una sola concimazione, questo prodotto a effetto prolungato assicura alle piante l'apporto ottimale di sostanze nutritive per 3 mesi.

Altre informazioni

Programmare le vacanze

Nei prossimi giorni o settimane partirete per le meritate vacanze estive? Allora dovete pensare per tempo all'organizzazione di un'alternativa per l'annaffiatura. Chiedete a vicini, parenti o amici se possono curare le vostre piante in vostra assenza.

Cosa fiorisce sul davanzale?

Gardenia, cactus spinoso, eustoma.

Annaffiare correttamente le piante da vaso

Nelle giornate calde, il fabbisogno d'acqua delle piante aumenta. Se si annaffia quotidianamente, fare attenzione a non inzuppare fiori e foglie. Nelle piantumazioni da vaso e da balcone, in parte è impossibile evitare di innaffiare da sopra le foglie. Il momento migliore per l'irrigazione è quindi il mattino, così le foglie hanno il tempo di asciugarsi rapidamente. Una volta a settimana, aggiungete all'acqua Gesal Fertilizzante per gerani e piante fiorite. Questo fertilizzante liquido specifico, con un contenuto aggiuntivo di ferro, assicura foglie verdissime e fiori rigogliosi.

L'avanzata delle formiche

Due formiche si possono tollerare, ma contro le colonne infinite che si fanno strada dal giardino alla terrazza bisogna intervenire. Spesso si lascia a malapena aperta la porta della terrazza per paura che la marcia delle formiche continui in casa. I formicai si trovano spesso proprio sulle vie di passaggio e in terrazza in quanto questi piccoli insetti si insediano volentieri nelle fondazioni sabbiose di mattonelle e pavimentazioni. Oltre agli sgradevoli mucchietti di sabbia, la loro attività può arrivare a far sprofondare mattonelle e pietre, col conseguente rischio di farvi inciampare. Per combatterle con sicurezza, si può utilizzare Gesal Antiformiche liquido. Per l'applicazione mirata in fessure dei muri e tra le pietre della pavimentazione, è particolarmente indicato Gesal Stop formiche spray.

Afidi

Petunie, rose, oleandri e molte altre piante da balcone e da vaso sono soggette agli afidi. In caso di infestazione, le foglie sono ricoperte da una patina appiccicosa. Su getti, foglie e boccioli si annidano insetti di colore verde, rosso o nero, ben visibili a occhio nudo. Controllate regolarmente le piante a rischio e, ai primi sintomi, fate un trattamento completo con Gesal Insetticida a lunga durata CALYPSO®. Gli afidi si moltiplicano rapidamente per cui si rischia la propagazione su altre piante del balcone.

Altre informazioni

Cosa fiorisce in balcone?

Bignonia, olivo, datura.

Tempo di raccolto nel balcone della cucina

Bietole, zucchine, pomodori, fagioli di Spagna, ribes rossi.

Ticchiolatura del melo e del pero

Da aprile ad agosto, le foglie e i frutti del pero vanno ispezionati regolarmente per controllare che non vi siano insetti e malattie in corso. La ticchiolatura è tra le malattie più serie della frutta a granella. Le più soggette sono le varietà più amate che si trovano in giardino: Golden Delicious, bella di Boskoop, Gloster e Lodi. Nella ticchiolatura del melo e del pero, sulle foglie giovani compaiono macchie di colore bruno-grigiastro, che in seguito causano il deperimento anticipato delle foglie. I frutti presentano numerose chiazze bruno-nerastre, da cui si creeranno delle spaccature. Per evitare che la malattia si diffonda, alla comparsa dei primi sintomi si deve trattare la pianta con Gesal Fungicida FLINT®.

Altre informazioni

Peronospora del pomodoro

Mangiare i pomodori direttamente dalla pianta: cosa c'è di meglio? Ma solo con le cure giuste si possono raccogliere pomodori sani e saporiti. Ad eccezione dei pomodori nani, le piante vanno sbranciolate settimanalmente, e vanno rimossi i getti laterali improduttivi senza danneggiare il getto principale su cui si formano i frutti. Sostenete il getto principale legandolo a un puntello con rafia o spago di sisal, ogni 20 cm. Dopo la formazione dei primi frutti, tagliare anche i getti laterali che crescono nelle ascelle delle foglie e dal getto principale.

Nell'annaffiatura, evitare forti variazioni nella quantità di acqua. Le piante di pomodoro prediligono un terreno uniformemente umido. Fare attenzione a bagnare solo il terreno e non le foglie della pianta.

Per un raccolto ricco e saporito, da inizio settembre la pianta va aiutata con un apporto nutritivo sufficiente. Consigliamo Gesal Fertilizzante per pomodori e piante aromatiche.
 

Altre informazioni

Falciare regolarmente il prato

Il segreto di un prato verde intenso e folto è una falciatura regolare. Il prato ornamentale viene tagliato più spesso dei prati calpestabili utilizzati regolarmente. Non tagliare troppo il prato per non indebolire l'erba: non ridurlo mai di più di un terzo e in una misura inferiore ai 4-5 cm.

Altre informazioni sulla cura del prato
Altre informazioni

Una buona preparazione per le vacanze

Prima di partire per le ferie, bisogna preparare il giardino alla propria assenza. Programmate un po' di tempo per togliere tutto ciò che è appassito dalle aiuole di fiori. Con la potatura la formazione dei fiori viene stimolata: quando tornerete dalle vacanze, sarete ripagati da un fiume di fiori. Annaffiate, zappate ed estirpate a fondo le aiuole. Date anche un'ultima falciata al prato e un'irrigazione intensa così al ritorno sarete accolti da un bel verde intenso.

Tempo di raccolto in giardino

Fagioli, broccoli, cetrioli, cavoli rapa, bietole, peperoni, pomodori, cavoli bianchi.