Agosto

Agosto - Sui cespugli con bacche compaiono i primi frutti maturi, buoni da spiluccare. Tutto cresce e prospera alla velocità della luce, comprese, spesso, le tanto odiate malerbe. Iniziate subito a combatterle prima che vi sommergano.

Caduta dei boccioli nelle gardenie

I fiori bianchi o gialli delle gardenie abbelliscono i nostri davanzali da luglio a ottobre. Ma le temperature elevate, la carenza di luce, l'umidità o la siccità possono far cadere i boccioli. Per una fioritura duratura, le gardenie vanno sistemate in un luogo luminoso o in penombra. Mantenere il terreno uniformemente umido, evitando al contempo i ristagni d'acqua e l'asciugamento del pane di terra. Annaffiare le gardenie unicamente con acqua dolce a temperatura ambiente, con aggiunta di Gesal Mediterrana® fertilizzante per piante.

Potatura delle ortensie

Nessuno può resistere al fascino delle ortensie e dei suoi enormi fiori. Sono infatti tra le piante ornamentali più amate. Le ortensie plurienni necessitano di molto spazio. Perché non diventino troppo grandi sul davanzale, si consiglia di potarle poco prima della fioritura. Attenzione, però, se si potano troppo tardi si impedisce la vernazione.

Altre informazioni sulle ortensie

Cosa fiorisce sul davanzale?

Ciclamini, Ardisia crenata. 

Finisce la stagione all'aria aperta per l'albero di giada

Dopo essersi goduto gli ultimi mesi all'aria aperta, all'albero di giada non dispiace tornare in casa. Posizionarlo in un luogo fresco (a 15°C) e mantenerlo quasi asciutto per stimolare la formazione di gemme.

Programmare la piantumazione autunnale e invernale

La fine dell'estate si avvicina lentamente. Molti girasoli sono malridotti o sono già appassiti, e nelle piante in balcone compaiono già i primi punti spogli. Per evitare che il balcone e la terrazza durante l'autunno diventino tristi e nudi, è ora di passare a programmare la piantumazione autunnale e invernale.

Allontanare le vespe

In natura, le vespe sono importanti contro i parassiti in quanto tra le loro prede preferite si contano diverse varietà di mosche, ragni, bruchi e cavallette. Ma se fanno il nido vicino a case e giardini, la loro ricerca di cibo potrebbe risultare fastidiosa. La puntura di una vespa è molto dolorosa e nei soggetti allergici può essere fatale. Le vespe sono pronte a pungere soprattutto nelle afose giornate estive e in situazioni di pericolo effettivo o presunto. Per tenere efficacemente lontane le vespe bisogna rimuovere l'alveare. Con GESAL PROTECT Spray antivespe si può stare al sicuro con una copertura di 3-4 metri.

Oidio

L'oidio viene detto anche "fungo del bel tempo". Si moltiplica e si diffonde molto rapidamente in condizioni di caldo secco. Si riconosce da piccole macchie biancastre simili a polvere sulla pagina inferiore delle foglie, sui boccioli o sugli apici vegetativi. In caso di infestazione intensa, le foglie si curvano, i getti deperiscono e lo sviluppo delle gemme viene rallentato. Spesso vengono colpite, tra le altre, rose, astri, crisantemi, ortensie e viole del pensiero. Alla prima comparsa delle macchie bianche, trattare le piante con Gesal Fungicida a lunga durata FOLICUR® per impedire la propagazione. Per precauzione, tagliare le parti di pianta colpite e buttarle.

Altre informazioni

Cosa fiorisce in balcone?

Caryopteris, grecchia.

Tempo di raccolto nel balcone della cucina

Mele, prugne, pere. 

Piantare le conifere

Le conifere sono sempreverdi che anche d'inverno fanno evaporare l'acqua dagli aghi. Per far sì che abbiano un apporto ottimale di acqua anche in caso di gelo del terreno, hanno bisogno di un sistema di radici forte e profondo. Per evitare i danni causati dall'asciugamento nelle fredde giornate d'inverno, le conifere vanno piantate in tarda estate o all'inizio dell'autunno. Infatti, attecchiscono bene nella terra ancora calda e hanno abbastanza tempo per sviluppare bene le radici. Utilizzare un terriccio per piante di qualità, come ad es. COMPO SANA Terriccio per giardino. L'attivatore radicale AGROSIL stimola la crescita delle radici e assicura una pianta sana.

Tagliare le piante perenni

Perché le piante perenni rifioriscano rigogliose il prossimo anno, sul finire dell'estate bisogna potarle. La potatura è consigliata soprattutto per le piante dalla fioritura lunga e intensa (ad es. Gaura lindheimeri, coreopside, gaillardia) e in quelle che crescono a cespiti (margherite, phlox). Effettuare il taglio al livello del terreno. Per tutte le altre piante perenni, lasciare foglie e parti appassite fino alla primavera. Ciò consente ai piccoli animali selvatici di nutrirsi e ripararsi durante l'inverno.

Altre informazioni

Raccogliere le bacche

Finalmente potere raccogliere i frutti del vostro lavoro! Ribes rossi e neri, mirtilli, lamponi e more sono ora maturi e pronti a essere gustati.

Combattere la girardina silvestre

Esistono poche infestanti difficili da combattere quanto la girardina silvestre. Diversamente da altre malerbe, si diffonde infatti non solo tramite i semi ma anche con stoloni nel terreno. Poiché prolifera molto e si diffonde rapidamente, si deve intervenire subito alla sua comparsa. Zappando intensamente, infatti, si indebolisce solo temporaneamente, ma non si allontana definitivamente dal giardino questa malerba ostinata. Per sbarrarle il campo, si deve andare dritti alle radici. Per combatterla con sicurezza e affidabilità, si consiglia Gesal Diserbante concentrato.

Meritato riposo

Quando fa molto cado e i valori di ozono sono alti, si devono evitare i lavori duri in giardino. Cogliete l'occasione per godervi la vostra oasi verde, al fresco e all'ombra.

Tempo di raccolto in giardino

Carciofi, melanzane, finocchi, patate, cavolo rosso, sedano, granturco dolce.