Ottobre

Ottobre - L'inverno è alle porte. Con queste condizioni invernali estreme le piante ci rimettono molto. Bisogna perciò prendere le dovute precauzioni in modo che le piante sopravvivino bene all'inverno. Il vostro prato ha bisogno di una concimazione autunnale, così viene migliorato il sistema immunitario in modo che in primavera il prato sia dinuovo verde e ben folto. Ora è anche il momento giusto per tagliare il boschetto in giardino. Bisogna inoltre rientrare le piante da balcone.

Migliorare il clima in casa

In autunno, la temperatura esterna cala e noi trascorriamo sempre più tempo a casa. L'aria secca dei radiatori e la polvere peggiorano il clima in casa. Le numerosi foglie non hanno per le piante solo un effetto decorativo, bensì aumentano tramite evaporazione l'umidità atmosferica. Le foglie agiscono come dei filtri contro lo sporco. Sulla superficie delle foglie si forma uno strato di polvere che impedisce alla luce di passare indebolendo così le piante. Per questo motivo è molto importante spolverare e pulire regolarmente le piante durante il periodo invernale.  

Acari

Con il clima secco e caldo gli acari si riproducono molto rapidamente. Sono soprattutto le piante sul davanzale e vicino ai radiatori ad essere colpite. Vulnerabili sono soprattutto tutti i tipi di ficus, di cactus e violette. In caso di infestazione le foglie ricevono un colorito sbiadito, con macchie bianco-gialle, si seccano ed infine cadono. Si consiglia di controllare regolarmente le piante, così che in caso d'infestazione si può subito reagire. Combattere gli acari in modo semplice ed efficace con Gesal Spray Antiacari. 

La cura delle orchidee

L'aria secca dei luoghi riscaldati sfinisce le orchidee. Le piante allentano la crescita e non fioriscono più nel modo desiderato. Tutto ciò si può evitare, spruzzando regolarmente le foglie con Gesal Trattamento fogliare per orchidee. L'azione umidificante migliora il microclima e non lascia alcuna macchia di calcare. Nello stesso tempo incrementa l'azoto una sana crescita della pianta.

Diminuire l'annaffiatura

Prima di rientrare in inverno i vostri vasi in casa, bisogna controllare che la terra sia asciutta. Percui è consigliabile spostare le piante in un luogo protetto dalla pioggia. Per tutte le altre piante che restano durante l'inverno sul balcone bisogna regolarmente controllare che l'acqua piovana in eccedenza possa scorrere fuori. Altrimenti, durante il periodo di gelo si possono formare delle incrinature nei vasi di creta o di terracotta.

Preparare il quartiere d'inverno

Per rafforzare la resistenza delle piante, bisogna lasciarle il più lungo possibile all'aria aperta. Ma con l'inizio del periodo di gelo bisogna rientrare le piante più delicate. Visto che il gelo notturno arriva sempre all'improvviso, è arrivato il momento di preparare il quartiere d'inverno per le vostre piante da balcone.

Riparare le piante dall'inverno

Preparate a poco a poco le vostre piante da balcone per la stagione invernale rendendole resistenti al freddo. Soprattutto nelle regioni dove regolarmente si gela, bisogna proteggere anche le piante più resistenti al freddo contro i danni da gelo. In pericolo sono prima di tutto le radici e i germogli. Proteggete le vostre piante con del tessuto non tessuto, con delle stuoie di rafia e con sterpi d'abete. Bisogna inoltre coprire il terreno per proteggere le delicate radici dal gelo. Se utilizzate la pacciamatura per ricoprire il terreno, bisogna rimuoverla in primavera. 

Piantare i bulbi

Il risveglio della primavera con giacinti, tulipani e narcisi bisogna prepararlo preferibilmente in autunno. Ora, prima dell'arrivo del gelo, è il migliore momento per piantare dei bulbi. La maggior parte dei bulbi prediligono dei terreni non stagnanti e leggeri. Nei terreni stagnanti impudritiscono molto in fretta. Come regola generale vale: piantare il bulbo due volte più basso della propria grandezza e mantenere una distanza di 2-3 bulbi. Riempite successivamente il vaso con del nuovo terriccio (p.es. COMPO SANA Terriccio universale di qualità) e posizionatelo in un luogo al riparo dalla pioggia. Tutti i bulbi resistenti al freddo possono restare durante l'inverno all'aperto.

La cura del prato

Badate bene che in pieno autunno il vostro prato sia libero da foglie e da frutti cascaticci. Altrimenti si crea un terreno di coltura per funghi ed altro, rubando al prato la luce e l'aria per respirare. Falciate il prato finché non crescano più le malerbe. Attenzione! Tagliare la trinciatura in ogni caso prima dell'inverno.

Rassettare il giardino

La stagione del giardinaggio volge al termine, è ora di rassettare accuratamente il giardino. Diserbate un'ultima volta le malerbe, perchè queste si propagano anche con le basse temperature. Eliminate frutti infestati o imputriditi dal compost, altrimenti vengono attirati molti parassiti. Curate per l'ultima volta prima dell'inverno anche le vostre piante perenni e rose, eliminando le foglie ingiallite e morte. Si consiglia un taglio netto solo alle piante perenni molto fiorite. Le piante perenni ricoperte da brina o da neve regalano al giardino un'atmosfera invernale da favola ed offrono inoltre a molti insetti utili la possibilità di sopravvivere all'inverno.

Periodo per piantare le rose

Da ottobre fino a metà novembre è il periodo migliore per piantare le rose a radice nuda. Perchè? Nei centri di giardinaggio avete ora la più grande scelta di colori e generi. Inoltre il terreno offre ora le migliori condizioni iniziali per una rapida crescita, dato che è ancora umido e caldo. Visto che le rose a radice nuda vengono vendute senza terra, bisogna al più presto possibile dopo l'acquisto piantarle nel terreno. Fino al quel punto si consiglia di avvolgere le radici con dei fazzoletti bagnati per proteggerle dal disseccamento.

Tempo di raccolto in giardino

Mele, pere, noci, zucche, carote, rafani