Rivenditori più vicini
compo image

Termini di ricerca frequenti

Rivenditori più vicini
albero di natale
  1. GESAL
  2. Manuale
  3. La cura delle piante
  4. Piante da appartamento
  5. I migliori suggerimenti per non far perdere gli aghi all’albero di Natale

I migliori suggerimenti per non far perdere gli aghi all’albero di Natale

In casa o in appartamento, l’albero di Natale spesso inizia a perdere gli aghi molto rapidamente, rovinando così la gioia delle feste. La perdita degli aghi dipende soprattutto dalla varietà dell’albero, dalla sua collocazione e dalla cura che gli si presta. Qui scoprirete cosa potete fare contro la perdita degli aghi dell’albero di Natale.

Consiglio n. 1: scegliere la varietà giusta per l’albero di Natale

Una volta che la caduta degli aghi inizia, sarà già troppo tardi. Pertanto è importante prendere in considerazione tutti i consigli fin dall’inizio. Già nella scelta dell’albero potete prevenire situazioni spiacevoli, selezionando la varietà giusta. A seconda della varietà selezionata, cambia la velocità con cui gli alberi perderanno gli aghi. Particolarmente adatti per una lunga permanenza in salotto sono l’abete Nordmann o l’abete nobile.

Per l’acquisto sono adatti soprattutto i piccoli rivenditori locali, dal momento che presso i loro negozi gli alberi spesso sono più freschi e non sono rimasti in giacenza a lungo. Inoltre, osservando la superficie di taglio si può stimare più facilmente l’età dell’albero. Più è scura la superficie di taglio, maggiore è il tempo trascorso dopo l’abbattimento . In alternativa, se vogliamo avere la certezza assoluta, potremmo tagliare o dissotterrare noi stessi l’albero di Natale presso il rivenditore in un momento successivo, idealmente dopo averlo prenotato. In questo modo, potremo assicurarci un bel esemplare e farlo tagliare solo all’occorrenza. 

decorazione natalizia

Consiglio n. 2: evitare gli sbalzi di temperatura

Dopo aver scelto un bell’albero di Natale e averlo trasportato a casa, è consigliabile rimuovere subito la rete in modo che i rami possano riacquistare il loro portamento naturale. Prima di portarlo in casa, l’albero dovrebbe sostare un giorno in garage, sul balcone riparato dal vento oppure in un corridoio fresco della casa. In questo modo, potrete evitare sbalzi di temperatura troppo bruschi e l’abete non perderà gli aghi troppo velocemente.

Consiglio n. 3: mantenere umido l’albero di Natale

A causa dell’elevato fabbisogno di acqua dell’abete, questo albero deve essere innaffiato costantemente. Per fare in modo che l’albero possa assorbire bene l’acqua si consiglia di tagliare una parte del tronco e di porlo, successivamente, in un secchio d’acqua. Per il supporto dell’albero di Natale in soggiorno potete utilizzare semplicemente acqua del rubinetto. Controllate ogni giorno il livello ed eventualmente rabboccare in modo che non poggi mai su un piano asciutto. Vi è anche la possibilità fornire maggiore umidità ai rami spruzzandovi acqua.

È utile, al tempo stesso, scegliere anche la giusta collocazione. Per questo, dovreste scegliere un posto più distante possibile dal caminetto oppure dal termosifone , un posto cioè non troppo caldo e al riparo dagli spifferi. In questo modo l’albero di Natale inizierà molto più tardi a perdere gli aghi.

Costruire una corona d’Avvento con le proprie mani

A Natale, accanto all’albero di Natale non può mancare la corona d’Avvento. Qui trovate le istruzioni per costruire una corona d’Avvento con le vostre mani, in modo semplice e divertente.

Per saperne di più

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Sempre informati

Consigli per la cura delle piante in base alle stagioni, ispirazioni su temi quali giardino, prato, decorazione e tante altre informazioni… tutto questo sulla nostra newsletter!

Iscrizione effettuata con successo!

Tra breve riceverai una mail. Per confermare la tua iscrizione, clicca sul tasto di conferma contenuto nella mail.

Comunicaci per favore il tuo indirizzo e-mail.

Conferma il tuo consenso attivando il segno di spunta.

compo image

GESAL. Piante belle, semplicemente.

Con o senza pollice verde – insieme per una vita più verde.

Seguirci Gesal su facebook

Servizio

Altre informazioni su COMPO